Come Decorare Casa di Campagna

La casa di campagna dovrebbe essere quel luogo unico dove voler tornare ogni volta che la vita mondana asfissia. Se c’è una differenza sostanziale tra una casa qualunque ed una in campagna è l’importanza degli spazi comuni. Mentre in città ciascun integrante si muove secondo i propri ritmi e preferenze, nella casa in campagna si vive più uniti e vicini, pertanto si fa fondamentale creare un ambiente ampio, generare una relazione tra la natura e il comfort della casa, mantenere gli spazi totalmente aperti e le aree comuni a temperatura ambiente.

Scappare per qualche giorno nella villa fuori porta, nel casale ristrutturato in collina o nel piccolo podere in campagna non significa rinunciare alle comodità della città: si tratta solo di adeguare le caratteristiche di ambe per ottenere un luogo di soggiorno ideale lontano dallo stress della città, dalla settimana lavorativa, dagli ingorghi e i compromessi urbani. La decorazione rustica è la più adeguata per la sua semplicità e l’accoglienza che ispira, ma oggi l’antico si fonde sempre più con stili moderni, con l’eclettico del contemporaneo: spazi estetici e minimalisti, pietre antiche, materiali bruti, forme depurate e tocchi di colore.

Il primo aspetto da tenere in conto sono i tetti, le pareti e il pavimento. Specie in bagno e cucina, ispirati nelle ceramiche in stile vintage o gli azulejos, piccole piastrelle da mosaico, che hanno un’aria retro e sono facili da pulire. Tetto e pavimento devono essere possibilmente in legno o pietra per le loro proprietà isolanti: approfitta le vecchie travi della casa e le pareti di pietra per lasciarle allo scoperto, trasmettono freschezza e sono di moda. Una tendenza consiste nel pitturare su basi di concreto.

Evita mobili fragili, fini e di colori troppo chiari: scegline di robusti in vimini, ratán, legno o ferro battuto, o una combinazione tra questi. Scegliere mobili riciclati è una buona opzione, se ben tappezzati e restaurati e se adatti al resto della decorazione. Usa quelli in cui poter custodire e mettere da parte oggetti e cianfrusaglie di cui non puoi fare a meno ma che non vuoi tenere tra i piedi, e che si possano spostare facilmente.

La cucina, centro della casa, deve essere ampia, luminosa e funzionale. Al centro, un’isola come zona di lavoro. Intorno, mensole di legno, elementi di terracotta, ceramica, forni a legno o in pietra allo scoperto. Nelle camere, punta sull’ecologico e complementa angoli spenti con materiali come bambú, lino e cotone. Crea atmosfere ovattate con lampade e lampadari in carta di riso e pergamena o velari che avvolgano l’ambiente in una nube di serenità.

In bagno mantieni tonalità tenui aggiungendo tocchi di originalità come l’utilizzo di una vecchia pentola di rame invece del lavabo. Considera una o due camere per gli invitati giacché non c’è niente di meglio che condividere un fine settimana in compagnia degli amici. Per dare maggiore luce ed ampiezza pittura le pareti di bianco o combinazioni di toni caldi, giallo pallido, pesca e tutta la gamma di verdi e azzurri.

L’esterno della casa di campagna è tanto importante come l’interno: una o due amache sono necessarie per invitare all’ozio all’aria aperta e non dovrebbe mai mancare un gazebo, giacché rende il giardino vivibile al massimo in qualunque condizione atmosferica. Quelli in ferro battuto sono i più adatti allo stile country, dalle linee sottilissime intrecciandosi tra loro creando strutture eleganti e raffinate, perfette per essere decorate con fiori e rampicanti. Meglio se posizionati in luoghi nascosti del giardino per valorizzarli e creare un’oasi di intimità nel verde, arredati con salotti da giardino in ferro battuto o vimini intrecciato con cuscini morbidi in colori chiari.

Come Decorare Ceramica con Pasta di Pane

Hai già visto in precedenza con la mollica di pane, ben impastata e verniciata, acquista l’aspetto della ceramica e della porcellana; per questo motivo essa si presta perfettamente per la decorazione di oggetti di questo tipo, formando con essi un tutt’uno omogeneo.

Prendi una piccola quantità di pasta, stirala e ponila sopra lo stampo per le foglie. Premi la pasta per imprimervi le nervature e, nello stesso tempo, per modellare il contorno. Stringi tra le dita la piccola foglia nella parte inferiore per completare la modellatura. Per realizzare i fiorellini, taglia a croce con le forbici una estremità di un pezzetto di pasta.

Separa con il punzone i petali che compongono il fiore, modellando con le dita il calice. Con lo stesso procedimento realizza le foglie e i fiori che ti serviranno per decorare il vaso. Applica sul vaso la colla, creando una curva molto aperta. Fai con la pasta un piccolo rotolino e applicalo sopra la colla precedentemente stesa sul vaso. Servendoti del punzone e della colla, applica sul ramo le foglie.

Sempre con l’aiuto del punzone, incolla anche i fiori. Inizia adesso a dipingere il tralcio, applicando sulle foglie il colore verde. Prosegui dipingendo i petali dei fiori. Quando i colori si saranno asciugati, applica sulla superficie una mano di vernice diluita in alcol, per dare lucentezza alla decorazione floreale.

Come Arredare la Casa con i Tappeti

Decorare un appartamento con dei tappeti può sembrare una passeggiata. Eppure, per utilizzare questi “accessori” straordinariamente utili e funzionali bisogna utilizzare la ragione prima del gusto personale. Vediamo come evitare di commettere errori banali ed a volte pericolosi nella disposizione dei tappeti.

Un tappeto, con fantasia e soprattutto con attenzione, può cambiare in pochi secondi l’aspetto di un soggiorno o di un bagno. Oltre a decorare, i tappeti hanno una precisa funzione, come è facile constatare pensando al classico “scendi-letto” che ti accoglie, caldo e morbido sotto i piedi scalzi, appena sveglio.

I tappeti sono però anche una delle maggiori cause di incidenti domestici, soprattutto quando sono posizionati in aree della casa di elevato passaggio: vicino le porte, di fronte al divano, (etc.). Questa osservazione dovrebbe portarti a riflettere attentamente su come e dove mettere il tappeto nel tuo appartamento.

Individua le zone “di passaggio” della casa e, quando possibile, evita di disporvi i tappeti. Se proprio ne senti la necessità, cerca di fermarne almeno uno o due angoli con il peso di altri elementi dell’arredamento: comodini, tavoli, cristalliere, (etc.). Considera anche che, su pavimenti molto scivolosi (come il parquet) i tappeti sono un rischio anche in zone di medio e basso passaggio. Per concludere, disponi i tappeti più facili da lavare (piccoli e non troppo delicati) vicino alla porta, luogo in cui notoriamente i tappeti si sporcano di più, in modo da non dover sudare sette camicie per farli tornare puliti.

Come Decorare la Casa con Uova Gioiello

Procurati delle uova in polistirolo sia piccole che grandi, e dopo avere fatto un buchino alla sommità dell’uovo nel centro, infila un capo del filo di passamaneria del colore e dello spessore che preferisci e fissalo con uno spillo; per un uovo grande(cm 13 circa di altezza) è preferibile della passamaneria grossa perchè cresce prima. Tieni l’uovo dalla parte bassa, e con il pennello passa la colla vinilica non diluita sulla prima metà dell’uovo.

Inizia, partendo dalla punta, ed avvolgi la passamaneria bella stretta, in modo circolare, schiacciandola con le dita, per farla aderire bene alla superficie dell’uovo. Per incollare la parte inferiore prendi delicatamente la sommità già rivestita, spennella di colla la parte bassa e prosegui posizionando la passamaneria come sopra; finisci di rivestire l’uovo fissando la parte finale del cordoncino in un buchino nella zona centrale inferiore dell’uovo.

A questo punto rifinisci l’uovo come meglio credi; puoi applicargli dei fiocchetti, dei fiorellini, degli strass, tutto quello che ti suggerisce la fantasia andrà benissimo. Completa l’opera fissando sulla cima dell’uovo, o un nastrino colorato eun filo di lenza trasparente abbastanza lungo da essere appeso al soffitto o ad una trave (oggettistica da soffitto), oppure su una finestra o ad una parete.

Un’idea brillante per le uova piccole è quella di rivestirle di paillettes colorate. Prendi uno spillino, infilaci una perlina colorata trasparente, poi una paillette e fissalo sull’ovetto, iniziando dal centro della sommità, poi continua in modo circolare, fino a ricoprirlo completamente. Prepara una piccola colonia di ovetti multicolori e a gruppi di tre disponi queste gemme preziose sulla tavola imbandita

Come Ottimizzare Android con Clean Master

Il tuo smartphone con sistema operativo Android inizia a dare qualche problemino. Le prestazioni non sono più quelle di una volta, così hai deciso di formattare il cellulare. Ci hai provato, ma ancora non sei riuscito a risolvere il problema. Forse è il caso che utilizzi un programma come Clean Master, un’applicazione adatta a tutti per ottimizzare Android in men che non si dica. Vediamo subito di cosa si tratta.

Clean Master è un software molto utile per liberare lo spazio sul tuo smartphone o tablet. Il servizio non necessita di alcun root ed è semplicissimo da usare. Rispetto ad i vari programmi che si trovano su Google Play Store, Clean Master dispone di un’interfaccia intuitiva e facile. Accedendo alla sezione History si può accedere alla schermata dove puoi rimuovere la cache dei browser.

Nella sezione Residual Files si possono trovare i file che il telefono lascia a metà. Ciò vuol dire che se hai disinstallato un’applicazione dal cellulare e ci sono ancora dei file di essa, Clean Master provvederà a rimuovere il tutto in pochi secondi. Puoi dare un’occhiata ad i file prima di eliminarli: seleziona quelli da cancellare inserendo il segno di spunta e premi su Clean.

Clean Master è l’applicazione migliore per l’ottimizzazione del tuo dispositivo Android. Ecco le caratteristiche di cui dispone:

Ottimizzazione memoria/task kill – ottimizzare applicazioni e giochi è semplicissimo con Clean Master.
Pulisci – elimina inutili file e cache che portano via prezioso spazio.
Privacy – proteggi i tuoi dati personali eliminandoli dal tuo dispositivo.
Gestione applicazioni – sposta le applicazioni sulla scheda SD, rimuovi applicazioni preinstallate e salva i file APK.

Le applicazioni su un dispositivo occupano gradualmente sempre più memoria e ciò interferisce con le prestazioni. Per risolvere il problema, l’applicazione Clean Master per Android trova i file generati dalle applicazioni che monopolizzano la vostra memoria ed aiutano a sbarazzarsene.

Clean Master ha ricevuto numerosi voti positivi da tantissime testate importanti.

Se si vogliono alternative, è possibile vedere questa guida su Iltelefonico.com, in cui sono segnalate applicazioni simili.