Come Giocare a Maiale con i Dadi

Si dice dadi e si pensa subito al gioco d’azzardo, a “roba” per adulti. Invece con 2-5 dadi e un foglio di carta per segnare i punti si possono fare molti divertenti giochi, sia per gruppi di di amici, sia per famiglie anche con bambini. Qui trovate le istruzioni per maiale, un gioco molto veloce e divertente cdove nessuno si annoia. Adatto a bambini in età scolare o prescolare basta che sappiano contare e sommare.

Occorrente
2 dadi
Un foglio di carta
Una matita (o una penna) per segnare i punti
Un bicchiere di cuoio per lanciare i dati – opzionale, fa molta scena

Per maiale devi usare solo due dadi. Non c’è limite al numero di giocatori.
Vince chi raggiunge o supera 100 punti. La durata del gioco è di circa 5-10 minuti, dipende dal numero di giocatori.
Tu sei il primo a giocare: tira contemporaneamente tutti e i due dadi, se esce un uno non segni nessun punteggio (segni zero per quella mano) e passi subito i dadi al giocatore seguente.

Se esce qualsiasi altro numero diverso dall’uno puoi scegliere se segnare quel punteggio e passare la mano al giocatore seguente, oppure puoi scegliere di continuare a tirare e a sommare i punti di ogni tiro per quante volte vuoi, ma, se esce un uno per quella mano perdi tutti i punti accumulati in quella mano e segni zero, in questo caso devi dire “maiale!”
(In questo gioco si sente molto spesso esclamare Maiale).

Vince il primo che raggiunge o supera i 100 punti, ma tutti i giocatori devono terminare il turno.
Così se tu raggiungi i 103 punti puoi decidere di fermarti e passare la mano al giocatore seguente, ma se uno dei giocatori dopo di te supera i 103 punti ti batte e vince.
Ti consiglio di non essere… ingordo, l’uno esce quando meno lo vorresti.
Se vuoi introdurre una complcazione applica questa ulteriore regola:
Se in un tiro escono due 2, o due 3, o due 4 o due 5, o due 6 il valore di quel tiro raddoppia (due 6 valgono 24 anziché 12). E se escono due 1 anziché perdere tutto il tiro vale 25, in questo modo le esclamazioni maiale aumenteranno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *