Come Truccare Occhi a Mandorla

Associati a un look esotico, gli occhi a mandorla, sono sottili e allungati e possono tendere leggermente verso l’alto.

Spesso la piega sulla palpebra è lievemente accennata, rendendo l’occhio una magnifica tela grezza per procedere con il make up.

Ma vediamo come truccarli. Accentuiamo la forma dell’occhio applicando una riga molto sottile di matita terminando con una “v” orizzontale nell’angolo esterno dell’occhio e applichiamo una nuance scura sulla piega dell’occhio sfumando verso l’esterno e una tonalità più chiara sulla palpebra mobile. Applichiamo molto mascara e se è possibile, soprattutto per occasioni speciali, anche delle ciglia finte in modo da enfatizzare ancora di più lo sguardo penetrante tipico di chi ha questo tipo di occhio.

I gesti assolutamente banditi sono questi: evitare un tratto di matita o eye liner troppo spesso che andrebbe ulteriormente a chiudere lo sguardo e rinunciare agli ombretti troppo accessi che conferirebbero un’aria innaturale al viso.

Strumenti Fondamentali per Make Up

Molte credono che per ottenere un make up duraturo ed efficace, occorra avere a disposizione chissà quanti strumenti o prodotti, incorrendo così in una spesa che non è certo alla portata di tutti. Oggi parleremo di quelli che sono gli accessori e i prodotti fondamentali che non devono mai mancare in un beauty di tutto rispetto.

Per cancellare le imperfezioni, ad esempio, basta avere a disposizione qualche semplice cotton fioc che inumidito, vi consente di andare a rimuovere tracce di matita o di ombretto che sono stati applicati in modo non proprio impeccabile. Siete in vacanza e non avete a dispozioni i vostri pennelli? Un cotton fioc può essere utilizzato per applicare l’ombretto, seppur in modo piuttosto rudimentale.

Anche i dischetti di cotone sono strumenti indispensabili, soprattutto abbinati all’utilizzo di un buon latte detergente o di uno struccante oleoso, per rimuovere il trucco e pulire a fondo la pelle. Invece di utilizzare i dischetti, se siete particolarmente di fretta, non può mancare nel vostro beauty una bella scorta di salviettine umidificate. In alternativa, è possibile utilizzare strumenti specifici come queste spazzole per pulizia viso segnalate su questo sito. Altro accessorio di cui non possiamo fare a meno soprattutto per tenere sempre in ordine le nostre sopracciglia è la classica pinzetta, che è perfetta per delineare il tratto delle sopracciglia ma anche per l’applicazione delle ciglia finta.

Per fare un trucco sia eseguito con precisione, è bene preferire i pennelli ai classici applicatori in spugna. Ne bastano almeno 5 per ottenere risultati professionali ma non dimenticate di tenerli sempre perfettamente puliti ed igienizzati. In commercio sono infatti in vendita i cosiddetti blush cleaser, ovvero detergenti appositamente riservati alla pulizia dei nostri pennelli. Se non avete la possibilità di procurarveli utilizzate in alternativa, detergenti molto delicati per non rovinare le setole dei vostri pennelli che potrebbero andare a irritare l’epidermide.

Parliamo adesso dei prodotti che devono essere assolutamente presenti nella nostra quotidianità “cosmeticosa”. Possiamo fare a meno di un primer viso ma non di una crema idratante che sia oil free, nel caso in cui andremo ad applicare il fondotinta liquido, e più oleosa nel caso in cui utilizzeremo un fondo minerale. A proposito di fondontita, non ne possiamo fare a meno per regalare un colorito uniforme al nostro incarnato. Per fissarlo dobbiamo utilizzare una cipria opacizzante e per mettere in evidenza gli zigomi, ma anche per affinare il viso, soprattutto per chi ce l’ha pienotto, è indispensabile il fard.

Ne bastano almeno due: uno dal finish opaco nei colori malva o pesca, a seconda del colore dei nostri capelli e della nostra carnagione, e un altro sempre nelle stesse nuances ma con una finitura scimmer, ideale per la stagione estiva. Passando al trucco degli occhi, occorre precisare che di ombretti davvero adatti alla tonalità del nostro incarnato e al colore dei nostri occhi e dei nostri capelli, hanno un numero decisamente inferiore rispetto a quello che in genere siamo abituate ad acquistare, stregate probabilmente dal pakaging o dalla pubblicità.

Ne bastano al massimo 5 o 6, sia matt che irridescenti e chiari da applicare sulla palpebra mobile e sotto il sopracciglio, che scuri per la piega dell’occhio o per creare dei misteriosi smoky eyes. Potete fare a meno di tutto per il vostro make up occhi, tranne che di un buon mascara volumizzante o allungante, a seconda delle esigenze, e di un kajal, da applicare all’interno dell’occhio o come eye liner sulla rima superiore, allo scopo di rendere los guardo più accattivante e magnetico. E le labbra? Anche in tal caso, se non vi fate ammaliare dal marketing, ne bastano al massimo 2-3 di rossetti dalle nuances che fanno al caso vostro e immancabile, per rendere le vostre labbra più turgide e brillanti, è il gloss rigorosamente trasparente!

Come Truccare Occhi Piccoli e Labbra Sottili

Quando vi truccate il vostro problema non è quello di modificare otticamente la forma del viso, che è un ovale ben proporzionato, ma quanto quello di esaltare occhi piccoli e minimizzare palpebre pesanti? Niente paura, vi suggeriamo qualche altro trucchetto per creare un make up che renderà il vostro viso armonioso e piacevole. Se avete capelli scuri e una carnagione olivastra il trucco che fa per voi è basato su nuances calde che metteranno ancora più in risalto i vostri colori tipicamente mediterranei.

Sceglieremo ombretti dai toni aranciati e ramati e rossetto beige nude. Se dovete camuffare le classiche rughette d’espressione meglio preferire gli eye shadow dal finish matt rispetto a quelli satinati, evitando categoricamente quelli shimmer che non farebbero altro che andare a evidenziare ancora di più i segni del tempo.

Avendo gli occhi particolarmente piccoli, meglio evitare smokey eyes che andrebbero ulteriormente a mascherare l’occhio. Andremo a contornare tutto il nostro occhio con una matita scura, nera o marrone, applicando al suo interno una matita bianca, in modo da ingrandirlo. Useremo due tonalità di ombretto, una più scura da sfumare sulla piega e una più chiara da applicare sulla palpebra in modo da allargare ancora di più lo sguardo che sarà enfatizzato ulteriormente dall’utilizzo di un mascara allungante. Se il vostro obiettivo è anche quello di esaltare una bocca particolarmente sottile, utilizziamo coliri chiari, come il beige nude precedentemente citato o, se preferite i satinati, opteremo per colori rosati sempre chiari perchè quelli scuri tendono a rimpicciolire ulteriormente le labbra.

Se invece il vostro fototipo è tipicamente nordico (carnagione chiara e occhi chiari) sugli occhi andremo a utilizzare tinte pastello sui toni dell’azzurro, del blu o del verde, sempre alternando l’uso di due tonalità ed evitando gli smokey eyes che, come abbiamo già detto, vanno a rimpicciolire l’occhio. Per camuffare la palpebra cadente applicheremo il nostro ombretto più scuro mentre sulla palpebra mobile quello più chiaro. Il blush utilizzato dovrà per ovvie ragioni, essere più chiaro, quindi sui toni del rosa pesca o del malva delicato. Le labbra resteranno inalterate, perchè come già spiegato precedentemente, i colori scuri sono banditi per chi ha labbra particolarmente sottili. Se questo non è il vostro caso potete osare con tonalità aranciate o ramate.

Base Trucco Invernale – Consigli Utili

La stagione fredda sta avanzando e con le temperature più basse la pelle del viso ha bisogno di essere curata a fondo prima di essere pronta per l’applicazione del make up. Vediamo allora quale potrebbe essere la nostra base trucco ideale per nutrire a fondo e proteggere l’epidermide dall’aggressione degli agenti esterni ma anche per consentire al make up di avere una resa migliore.

Innanzitutto dopo aver proceduto con la nostra pulizia del viso, applichiamo un contorno occhi con l’anulare, dito che esercita una minore pressione rispetto agli altri ed è dunque l’ideale per picchiettare la nostra lozione idratante e antiage senza irritare un’area così delicata del viso.

Adesso applichiamo la crema idratante sul viso tirando sempre verso l’alto per combattere la formazione di rughe e attendiamo alcuni minuti affinchè la crema penetri nell’epidermide. Adesso potete rispolverare la vostra crema nutriente, quella più oleosa per intenderci, che avevate accantonato quando faceva troppo caldo. Mentre nella stagione estiva è più pratico utilizzare un fondotinta compatto o minerale per evitare antiestetici colamenti, da questo momento in poi utilizzeremo un fondotinta liquido che stenderemo sul dorso della mano per poi prelevarlo con una spugnetta e applicarlo dal centro verso l’esterno picchiettandolo, in modo da avere un risultato più naturale. Non dimentichiamo di applicarlo anche sul collo, o nel caso in cui avete un abito scollato, anche sul decolletè.

Dopo l’applicazione con la spugnetta finiamo di sfumare il nostro fondotinta con i polpastrelli, lungo il contorno del viso per evitare che si depositi qualche accumulo solo su alcuni zone scongiurando il classico effetto “mascherone”. Con un pennello specifico, applichiamo il correttore liquido sulle occhiaie e sulle impefezioni del viso come rossori e brufoletti. Con la cipria fissiamo il tutto ma mi raccomando, meglio preferire un prodotto matt e non shimmer, che si addice di più per l’estate quando occorre far risaltare l’abbronzatura.

Come Utilizzare l’Olio di Cocco

Siete così pigre da non riuscire mai nell’impresa di scovare tutti i cosmetici adatti ad ogni esigenza o, semplicemente, non avete il tempo per farlo? Allora l’ideale è utilizzare un unico prodotto che sia utilizzabile per varie finalità cosmetiche. Arriva in vostro ‘soccorso’ l’olio di cocco che riesce anche ad assecondare un altra esigenza, quella di ricorrere a delle sostanze completamente naturali. Ma nalizziamo quali sono i mille usi che si possono fare di questo semplice e profumatissimi olio. Ricordate che potete acquistarlo nei negozi etnici a un costo davvero irrisorio.

L’ olio di cocco anche come struccante
Risulta essere di certo l’ideale per essere massaggiato prima di fare la doccia o il bagno e successivamente la pelle che risulterà vellutata e idrata, andrà tamponata leggermente per non rimuovere completamente tutto il prodotto. Molti ne fanno uso subito dopo il bagno ma in tal caso l’epidermide risulterà più unta anche se perfettamente nutrita.

Se invece la pelle del vostro viso tende ad essere secca almeno una volta alla settimana una bella maschera utilizzando solo olio di cocco è l’ideale per evitare rossori e aridità.
Naturalmente prima di applicarlo con un batuffolo di cotone procedere con l’applicazione del latte detergente mentre successivamente alla sua applicazione, risciacquare con acqua tiepida tamponando leggerme

Certamente rispetto agli altri unguenti da profumeria pieni di petrolati e siliconi, questo olio non può che accelerare l’abbronzatura senza arrecare alcun danno alla pelle, anzi, contribuendo alla sua idratazione. Lasciate perdere i costosi trattamenti da parrucchiere e armatevi di un bel flacone di quest’olio che potrete usare anche sotto forma di maschera per capelli sia prima dello shampo che successivamente.
Naturalmente se lo utilizzate in un secondo momento dovete risciacquare abbondantemente e vi ritroverete una chioma morbida e profumata. Ma ricordate che se i vostri capelli tendono a ungersi facilmente se ne consiglia l’uso solo sulle estremità per evitare la comparsa delle doppie punte. L’olio di cocco è anche un ottimo struccante. Soprattutto se dovete eliminare un mascara particolarmente resistente, vi sorprenderà.