Consigli per il Contorno Occhi

Risulta essere la zona più delicata che si segna facilmente e rappresenta il biglietto da visita per riconoscere un viso giovane. Risulta essere in contorno occhi, infatti a rivelare solitamente, prima di qualunque altra parte del volto, i segni dell’età, già a partire dai trenta anni. In quest’area la pelle è molto delicata e tende a segnarsi, con conseguente comparsa di inestetismi che conferiscono un aspetto stanco e invecchiato.
La pelle più sottile rispetto al resto del viso fa sì che il contorno occhi sia la prima zona a manifestare, in chi è predisposta e conduce uno stile di vita poco attento, i segni dell’invecchiamento, come palpebre rilassate e rughette. Ma non è l’unico motivo. Per una questione di familiarità, possono comparire anche occhiaie, unitamente, se la stanchezza si accumula, a borse e gonfiori.

Soni i classici segni bluastri sotto gli occhi, che rendono lo sguardo sciupato e appesantito anche in donne giovani. La causa, infatti, è una rallentata microcircolazione sanguigna, tra capillari e piccole vene delle palpebre inferiori. Non dunque un problema legato al tempo o alla stanchezza, ma congenito, per cui sono indicati prodotti dell’azione stimolante sugli scambi cutanei e rinforzante delle pareti dei capillari.
Al pari dell occhiaie, le cosiddette borse sono per lo più un inestetismo di tipo costituzionale, dovuto all’accumulo di grasso localizzato sotto la palpebra. Stress e stanchezza, tuttavia, possono accentuare il gonfiore. In alcuni casi sono dovute a un occasionale ristagno di liquidi e perciò facilmente trattabili facendo ricorso a specifici cosmetici drenanti e decongestionanti.

Come Preparare Ciambella al Cocco

La ciambella al cocco è un dolce ideale in tutti i periodi dell’anno. Questo dessert può essere servito sia dopo un pasto leggero, che come merenda adatta anche ai più piccoli. Risulta essere ottimo se viene inzuppato nel latte la mattina, oppure nel the delle cinque. Può essere assaggiato anche da coloro che seguono diete dimagranti.

Occorrente
300 grammi di farina
200 grammi di zucchero
100 grammi di burro
3 uova
100 grammi di cocco grattugiato
2 decilitri di latte
Zucchero a velo

In una bacinella abbastanza ampia, sbattere tre tuorli d’uovo con duecento grammi di zucchero. Mescolare con una frusta di acciaio, oppure con uno sbattitore elettrico. Si dovrà ottenere un composto omogeneo, di colore giallo limone e abbastanza denso. Setacciare insieme trecento grammi di farina con cento grammi di cocco grattugiato usando un colino.

Mescolare la farina col cocco, nell’uovo sbattuto in precedenza, mescolare almeno cinque minuti, per fare amalgamare bene il composto. Attenzione, non dovranno restare grumi nell’impasto del dolce. Unire due decilitri di latte, e cento grammi di burro fuso in precedenza. Continuare a mescolare il tutto per fare amalgamare bene il composto.

Montare tre albumi, incorporarli nell’impasto del dolce e mescolare con un cucchiaio di gomma dall’alto verso il basso. Versare il composto in uno stampo imburrato e infarinato precedentemente. Preriscaldare il forno a 180 gradi e, quando sarà caldo, infornare lo stampo. Cuocere per quaranta minuti. Fare riposare lo stampo dieci minuti, sformare e cospargerla con zucchero a velo.

Come Preparare Chiffon Cake

La chiffon cake non è nient’altro che il vecchio ciambellone americano, che se fatto bene è veramente buono e soffice. Se anche tu lo vuoi preparare per i tuoi amici e parenti, leggi bene questa guida, molto semplice e veloce, raccogliendo gli ingredienti qui elencati.

Occorrente
235 g di farina
300 g di zucchero
340 g di albumi
195 ml di acqua
120 g di olio di semi
1 bustina di lievito
Sale
Scorza di limone
Bacca o aroma di vaniglia

Come prima cosa, amalgama la farina, lo zucchero il lievito e il sale in questa sequenza, ingredienti che avrai prima setacciato.
Fai il buco al centro di questo composto e poi unisci olio, tuorli, scorza di limone e aromi senza amalgamare.
Lascia il tutto da parte e nel frattempo monta a neve fermissima gli albumi con il cremor tartaro.

Ora prendi gli altri ingredienti e amalgama fino ad avere un composto.
A questo punto unisci molto delicatamente gli albumi montati, poi versa il tutto in una tortiera con buco, senza però imburrarlo.
Cuoci nel ripiano baso del forno a 160° per 50 minuti e a 175° per 10 minuti.
Dopo venti minuti la torta è già cresciuta.

Quando sarà pronta, capovolgi la tortiera sul collo di una bottiglia e messsa così lasciala raffreddare.
In questo modo si preparano anche i panettoni; ne gioverà il suo interno, che sarà morbidissimo; poi con una spatola stacca i bordi dalla tortiera e spolverizzala con zucchero a velo oppure decorala a piacimento.

Come Chiedere un Preventivo per Energia Elettrica

Quando devi abitare un nuovo appartamento, o devi aprire un negozio, è fondamentale stipulare un contratto con l’enel per la fornitura della corrente elettrica. Ovviamente tutto questo ha un costo e ci sono delle procedure da seguire. Segui la guida.

Per prima cosa, devi sapere che puoi richiedere i KW di corrente, in base all’uso di corrente che ti serve. Ovviamente il calcolo lo puoi fare in base alla quadratura della tua casa. Normalmente si richiedono 2 Kw per un appartamento normale. Quindi dopo avere fatto il calcolo, chiama il numero verde Numero Verde 800.900.860 Enel. Per l’elenco dei contatti è possibile vedere questa guida sul servizio clienti di Enel.

Adesso, chiedi di volere un preventivo di spesa per l’installazione della linea elettrica e il contatore, per esempio per la fornitura di 2 Kw. Il preventivo puoi riceverlo o per fax o per posta, in base alle tue esigenze. Normalmente, in base all’operatore che trovi, in pochi minuti ti viene inviato il preventivo.

Alla ricezione del preventivo, hai circa quindici giorni di tempo per accettarlo o meno. Il rifiuto è tacito, cioè non hai bisogno di comunicarlo. Con l’accettazione, devi compilare tutto il contratto che, in questo caso l’enel (puoi farlo anche con altri gestori) di ha spedito e inviarlo all’ente erogatore (le informazioni li trovi sul contratto stesso). In circa venti giorni l’ente provvederà all’installazione del contatore nella tua abitazione.

Come Preparare Cernia al Forno

La cernia è un pesce molto buono che si presta ad essere cucinato in molti modi: questa ricetta prevede la sua cottura al forno. Oltre ad essere buono è anche ricco di omega 3, di proteine e di fosforo che aiuta a far assimilare all’organismo tutti gli elementi nutrienti che vengono ingeriti con l’alimentazione.

Occorrente
Ingredienti per 2 persone
1 cernia di circa 8 hg.
2 spicchi d’aglio
1 cucchiaino di pepe rosa e verde in grani
1 cucchiaino di bacche di ginepro
1 rametto di rosmarino
2 foglie di alloro
1 cucchiaino di timo essiccato
2 cucchiai di olio di oliva extravergine
1 bicchiere di vino bianco secco
Succo di mezzo limone
1 cucchiaino di sale fino

Pulisci la cernia eliminando le squame partendo dalla coda usando un coltello o lo squamatore.Poi devi togliere le interiora incidendo lo stomaco con un coltellino affilato e partendo sempre dalla coda verso la testa.Taglia poi la coda e le pinne con un paio di forbici affilate.Lavala bene sotto l’acqua corrente e scolala bene.

Prendi una pirofila in vetro (ideale se fosse di forma ovale o rettangolare) e mettici 1 spicchio di aglio tagliato in due parti, il pepe rosa e quello verde, le bacche di ginepro, mezzo rametto di rosmarino spezzettato, 1 foglia di alloro tagliata in due parti, il timo essiccato e il sale.Ora adagia la cernia sopra tutti gli aromi e inseriscile nella pancia uno spicchio d’aglio senza la camicia, una foglia di alloro e mezzo rametto di rosmarino.Versa sopra la cernia i 2 cucchiai di olio extravergine di oliva e il bicchiere di vino bianco secco e lasciala riposare per un paio d’ore.

Trascorso questo tempo, accendi il forno a 200 gradi e fallo scaldare.Versa sopra la cernia il succo del mezzo limone ed inforna.Dopo un quarto d’ora di cottura, estrai la pentola dal forno ed aiutandoti con una forchetta ed una paletta, gira la cernia e rimettila in forno per un altro quarto d’ora.Dopo mezz’ora di cottura totale, vedrai che l’occhio è diventato bianco: vuol dire che il pesce è cotto.Estrai la pentola dal forno.