Come Comportarsi in Asia Centrale e Meridionale

Stai per intraprendere un viaggio in Asia? Leggi, nei passi successivi, quali sono le regole di bon ton da seguire in un Paese così vasto ed eterogeneo. Infatti molte sono le popolazioni che lo abitano, come tante sono le diversità culturali, spirituali, politiche ed

Se ti trovi nelle Repubbliche ex sovietiche dell’Asia centrale, devi avere il massimo rispetto per i costumi. In Bhutan usa molta discrezione nel vestirti, per il fatto che da troppo poco tempo c’è, in questo Paese, una cultura del turismo. Quindi evita assolutamente minigonne o vestiti attillati.

In India prima di sbilanciarti in critiche o commenti, accertati con chi stai parlando. Infatti ci sono numerosi conflitti politici,. L’atteggiamento verso il turista può passare da una estrema cordialità alla diffidenza. Se sei in una casa privata e vai in bagno, non chiedere la carta igienica. Infatti ci si lava con acqua corrente e con la mano sinistra.Tra amici dello stesso sesso è normale passeggiare mano nella mano, mentre devi evitare contatti fisici con persone dell’altro sesso.

Si mangia con le mani per gustare meglio il cibo: se sei ospite, non farlo vuol significare diffidenza. Non toccare assolutamente i brahmini. In Nepal non devi scavalcare i piedi o il corpo di una persona, ma devi girarle intorno. Non rivolgere le punte dei piedi a qualcuno di fronte a te. Non offrire qualcosa solo con la mano sinistra, ma con la destra o con entrambe le mani. Nello Sri Lanka non mangiare o porgere oggetti con la mano sinistra. Quando entri nei templi togli le scarpe ed il cappello.

Come Comportarsi in Australia e Nuova Zelanda

Un viaggio in Australia o in altri Paesi vicini non capita di frequente. La bellezza del mare e delle spiagge è particolare, come è particolare il modo di fare di alcune popolazioni del luogo. Quindi, per rendere più gradevole il tuo soggiorno, segui i passi che verranno.

In Australia, quando ti rechi in un pub, sappi che ognuno paga un giro; rifiutarsi di pagare o di bere è assolutamente offensivo. Se vai in un bagno pubblico o privato, ricordati di abbassare sempre la tavoletta del water. Infatti dimenticarsene è considerato un gesto di grande maleducazione. Se sei stato invitato ad un barbecue, non servirti mai due volte in quanto di rado il cibo viene offerto in quantità.

In genere, quando parli con un aborigeno il contatto fisico è comune e diffuso. Di contro invece, lo sguardo diretto negli occhi è da evitare, in segno di rispetto per la natura interiore, per l’intimità e per l’animo della persona che ti è di fronte. Se visiti la Nuova Zelanda, devi sapere che da poco tempo è risorto l’orgoglio del popolo Maori. Essi erano stati umiliati, emarginati e depauperati delle loro terre dagli Inglesi.

Quindi, prima di fotografare cimiteri o cerimonie religiose, è sempre bene chiedere il permesso. Gli abitanti della splendida Isola di Pitcairn, pochissimi, circa una sessantina, sono i discendenti degli ammutinati del Bounty. Sono integralisti e continuano a seguire alla lettera lo statuto redatto da uno dei marinai nel 1790.

Come Comportarsi Dopo il Primo Bacio – Consigli Utili

Finalmente il ragazzo che ti piace ha accettato un appuntamento con te, e dopo una bellissima serata tra chiacchiere e flirt, al momento di salutarvi, vi siete baciati. Un misto di euforia e imbarazzo si è insediato nel tuo corpo, mille domande hanno iniziato a vacillare nella tua mente, una in particolare: e ora?

Prima di tutto bisogna chiarire una cosa: il bacio non significa: “stiamo insieme”, quindi il ragazzo non è dovuto a farsi sentire nè a ritenersi fidanzato con te. Piuttosto il bacio significa “sono stato bene con te”, “mi piaci”, “vorrei rivederti”; e quindi dobbiamo essere noi ragazze brave e furbe per non farcelo scappare.

Per iniziare mandagli un messaggio per ringraziarlo e per dirgli che avete passato una fantastica serata/giornata insieme. E in caso di non-risposta non assillarlo, aspetta che risponda, e se non dovesse farlo lascia perdere il cellulare, ci penserai il giorno dopo. Il ragazzo dopo l’appuntamento può comportarsi in due modi diversi.

Primo modo: Il ragazzo non si farà sentire, non risponerà alle tue chiamate, ai tuoi messaggi, non si farà trovare nei posti dove va di solito. In questo caso evidentemente non è interessato a costruire qualcosa con te, forse perchè aveva voglia di divertirsi oppure perchè, essendo uscito da una storia importante da poco, non ha voglia di costruire qualcosa con te. Non puoi farci nulla, una coppia si costruisce in due e quindi non ti rimane che mandarlo a quel paese e dimenticarlo.

Secondo modo: Il ragazzo si farà sentire, rispondera alle tue chiamate e i messaggi, anzi! Sarà lui a farlo! Sicuramente è molto interessato a te e sicuramente ti chiederà di rivedervi. Quasi sicuramente al vostro secondo appuntamento ti saluterà con un bacio e allora dovrai mantenere la calma il più possibile, evita di essere agitata o farai diventare agitato pure lui, parlate molto, più parlate più ti verranno in mente cose da dirgli o da chiedergli. Insomma fai in modo che lui non si senta in imbarazzo. Parlate dei vostri hobby, do cosa avete fatto durante la giornata, di amici in comune, e così via. A fine serata ci sarà nuovamente un altro bacio.

Dopo qualche appuntamento ti sei resa conto che vuoi stare con lui, ma non sai come comportarti: Prima di tutto chiedigli di vedervi e dopo aver trascorso un po’ di tempo insieme digli che con lui stai bene e che ti fa piacere passare le giornate, ti fa piacere parlare a telefono con lui; insomma parlagli di tutte le cose che ti fanno stare bene quando sei con lui, quando poi pensi che sia il momento adatto prova a dirgli che ti farebbe piacere costruire qualcosa insieme.

Come Scegliere un Ombretto

Sono infinite le varianti di colore che si possono scegliere quando si acquista un ombretto. Essendo un cosmetico indispensabile per mettere in risalto l’iride e incorniciare nel modo giusto lo sguardo, l’ombretto va scelto prestando molta attenzione ad una variabile che è il colore. La Teoria dei Colori, ci suggerisce che a seconda del colore degli occhi e dei capelli, oltre che dell’incarnato si può prediligere una nuance piuttosto che un’altra. Eppure, secondo molte make-up artist, la regola da rispettare è non seguirne nessuna!

Questo vuol dire che per scovare le tonalità e il tipo di make-up occhi, che più valorizza il nostro sguardo, la cosa migliore da fare resta quella di sperimentare più strade, giocando con i colori. Perchè il trucco tutto sommato serve proprio a questo: a divertirsi!

Quindi mettetevi allo specchio e dopo ripetute prove, abbinando ombretti diversi e gli stessi a diverse varianti di rossetto, cercate di capire qual è il trucco che vi dona di più. Ogni volta che terminate un trucco occhi, armatevi di macchina fotografica e immortalate il tutto in modo tale che alla fine del “gioco” potrete fare dei raffronti e scegliere con molta più semplicità gli ombretti che esaltano di più le vostre caratteristiche fisiche.

Ricordate però che esistono delle regole fondamentali da rispettare. Prima di tutto il trucco giorno è diverso da quello serale: di giorno, prediligete nuances naturali e sobrie mentre di sera osate con ombretti shimmer, glitter e colori vivaci, soprattutto adesso che è estate.

Altro elemento da tenere in considerazione è: quando la pelle è soda e priva di rughe, potete utilizzare gli ombretti in polvere o i pigmenti liberi, soprattutto se satinati ma quando la pelle è “matura” e rugosa, bisogna prediligere ombretti cremosi, evitando quelli in polvere soprattutto se dal finish sheer perchè metterebbero ancora di più in risalto i segni del tempo.

Come Scegliere Occhiali da Vista

Rappresentano un accessorio irrinunciabile per chi ha problemi alla vista, ma può rivelarsi anche un ottimo alleato per chi ama essere sempre di tendenza e al passo con i tempi. Parliamo degli occhiali e delle modalità con cui andrebbero scelti. Prima regola da rispettare: gli occhiali vanno selezionati in base alla forma del nostro viso che deve essere in contrasto con la loro forma. Questo vuol dire che a un viso ovale o rotondo vanno abbinati degli occhiali squadrati, dalla forma rettangolare o comunque dotati di spigolature evidenti mentre a un viso allungato, si addicono di più degli occhiali con lenti arrotondate dalla forma più morbida.

Altro trucco per scegliere al meglio gli occhiali, deve tenere in considerazione la forma degli occhi: se abbiamo occhi troppo piccoli, meglio evitare occhiali dalle lenti altrettanto piccole perchè li rimpicciolirebbero ancora di più. Se invece il vostro problema resta quello della palpebra cadente e degli occhi che volgono verso il basso, gli occhiali che fanno per voi sono quelli “a farfalla”.
Viceversa gli occhi grandi e rotondi possono essere valorizzati da occhiali dalle proprorzioni medie o piccole, ma sempre caratterizzati da angoli prominenti.

Considerando poi il colore degli occhi e dei capelli è possibile prediligere alcuni modelli piuttosto che altri. Se siamo brune e abbiamo una carnagione scura, meglio evitare di indossare occhiali dalla montatura nera, blu, grigia o marrone ovvero di nuances troppo scure che tenderebbero ad appiattire e a intristire i lineamenti.

Prediligiamo invece tonalità più vivaci come il rosso, il verde o il fucsia che illuminano l’incarnato conferendo maggiore dinamicità. La montatura scura è invece l’ideale per le bellezze nordiche, dalla pelle di luna e dagli occhi chiari perchè conferiscono carattere e rendono l’aspetto più interessante. E la pettinatura? Quanto conta? Per chi porta la frangia, l’ideale sarebbe un’occhiale meno tondeggiante, che non copri le sopracciglia per evitare di ingombrare troppo la zona della fronte e dare scarsa attenzione agllo sguardo, soprattutto nel caso in cui si ha la fronte bassa.