Come Giocare a Mancala

Questo gioco, di origine africana, è stato trovato nel tempio di Kurna, in Egitto, tempio iniziato nel 1400 a.C. e terminato quasi cento anni dopo! Si crede sia un gioco magico e di notte viene lasciato per permettere agli zombie e agli spiriti di giocare… nel caso potrete lasciarlo sul davanzale anche voi.

Occorrente
Un portauova di cartone da 6
2 barattoli leggermente più grandi dei portauova
50 fagioli secchi o piccole conchiglie

Inizia con il dividere il portauova in due parti, in modo da ottenere 2 contenitori da sei “vani” ciascuno. Procedi mettendole due metà una di fronte all’altra, facendole risultare in contatto dalla parte più corta della confezione (ovvero dalla parte in cui ci sono 2 “vani”). Aggiungi alle due estremità i barattoli: queste saranno le basi che i giocatori dovranno raggiungere durante la partita.

Adesso ti illustrerò come si gioca. I due giocatori si devono sedere l’uno davanti all’altro e mettere, in ognuno dei 12 vani, 4 fagioli. Il giocatore di turno raccoglie tutti i fagioli da uno dei 6 vani del suo lato di gioco, poi, proseguendo verso destra, mette un fagiolo in quelli raccolti in ciascuno dei vani successivi, proseguendo la “semina” anche nel lato di gioco dell’avversario, saltandone però la base (il barattolo laterale).

Distribuiti i fagioli nei vani, la mano passa all’altro giocatore e via di seguito. Durante la partita, se il giocatore di turno mette uno dei fagioli raccolti in uno dei vani vuoti del suo lato, cattura tutti i fagioli presenti nel vano appena successivo a quello appena occupato con il fagiolo e li raccoglie nella sua base. La partita termina quando tutti i vani di un lato sono vuoti. Vince chi, alla fine del gioco, ha nella propria base più fagioli dell’avversario.

Come Giocare a Maiale con i Dadi

Si dice dadi e si pensa subito al gioco d’azzardo, a “roba” per adulti. Invece con 2-5 dadi e un foglio di carta per segnare i punti si possono fare molti divertenti giochi, sia per gruppi di di amici, sia per famiglie anche con bambini. Qui trovate le istruzioni per maiale, un gioco molto veloce e divertente cdove nessuno si annoia. Adatto a bambini in età scolare o prescolare basta che sappiano contare e sommare.

Occorrente
2 dadi
Un foglio di carta
Una matita (o una penna) per segnare i punti
Un bicchiere di cuoio per lanciare i dati – opzionale, fa molta scena

Per maiale devi usare solo due dadi. Non c’è limite al numero di giocatori.
Vince chi raggiunge o supera 100 punti. La durata del gioco è di circa 5-10 minuti, dipende dal numero di giocatori.
Tu sei il primo a giocare: tira contemporaneamente tutti e i due dadi, se esce un uno non segni nessun punteggio (segni zero per quella mano) e passi subito i dadi al giocatore seguente.

Se esce qualsiasi altro numero diverso dall’uno puoi scegliere se segnare quel punteggio e passare la mano al giocatore seguente, oppure puoi scegliere di continuare a tirare e a sommare i punti di ogni tiro per quante volte vuoi, ma, se esce un uno per quella mano perdi tutti i punti accumulati in quella mano e segni zero, in questo caso devi dire “maiale!”
(In questo gioco si sente molto spesso esclamare Maiale).

Vince il primo che raggiunge o supera i 100 punti, ma tutti i giocatori devono terminare il turno.
Così se tu raggiungi i 103 punti puoi decidere di fermarti e passare la mano al giocatore seguente, ma se uno dei giocatori dopo di te supera i 103 punti ti batte e vince.
Ti consiglio di non essere… ingordo, l’uno esce quando meno lo vorresti.
Se vuoi introdurre una complcazione applica questa ulteriore regola:
Se in un tiro escono due 2, o due 3, o due 4 o due 5, o due 6 il valore di quel tiro raddoppia (due 6 valgono 24 anziché 12). E se escono due 1 anziché perdere tutto il tiro vale 25, in questo modo le esclamazioni maiale aumenteranno.

Come Giocare a Mahjong

Il mahjong è un vecchio gioco cinese che ha più di 2500 anni, è molto simile al gioco delle coppie. Nel passato il gioco serviva come per una sorta di meditazione, oggi è considerato un gioco d’azzardo, infatti solitamente è giocato come solitario ma si può giocare fino a quattro persone.

Il gioco è formato da 144 tessere, un tempo erano in legno, le tessere rappresentano simboli e numeri. Il gioco viene disposto come a formare una piramide, che piano piano deve essere smontata. Si possono togliere solo le tessere sui lati esterni orizzontali e solo quelle in cima, le tessere si eliminano a due alla volta e solo se possiedono lo stesso simbolo, ad eccezione di quelle dei fiori e dei venti che si eliminano per categoria: ad esempio la rosa con il giglio.

Per giocare a questo gioco bisogna avere un computer che solitamente lo ha già installato oppure cercando su internet siti che lo propongono gratis. In alternativa si può giocare a casa con gli amici comprando apposite tessere o carte. Si mischiano le carte e si dispongono a formare un muro piramidale più alto nel centro, ognuno a turno toglie le tessere (ogni tessera equivale a dei punti). Si vince in due modi: se il mahjong rimane senza mosse, vince chi ha più punti, altrimenti vince chi fa mahjong, cioè la persona che toglie le ultime due tessere rimaste.

Risulta essere un gioco molto bello che richiede astuzia e concentrazione e potrebbe essere un’alternativa alle solite carte da gioco natalizie. Inoltre si possono creare anche più blocchi di muro per renderlo più interessante, infatti la piramide non deve mai avere una forma precisa. E’ un gioco che potrete variare a vostro piacimento, ovvero inventando dei bonus se vengono rimosse specifiche tessere.
Dopo poco tempo che ci giocate capirete perchè nell’antichità era usato per meditare.

Come Giocare a Mago Libero

Con la bella stagione tra amichetti ci si ritrova al parco giochi a volte però ci si stanca di altalena e scivoli, a questo punto bisogna organizzare qualcosa per intrattenere i bambini. Ti insegno un gioco di vecchia data ma sempre molto divertente da proporre in giardino ad un gruppo di bambini a partire dai quattro anni.

Occorrente
10 giocatori
Un mago con mantello
Un ampio giardino

Con una conta scegli chi farà il mago. Il mago si disporrà al centro del giardino, muniscilo di mantello, (lo potrai fare con un ampia sciarpa o un ampio foulard di qualche mamma presente) e disponi tutti gli altri bambini in ordine sparso nello spazio gioco. Al via i giocatori si mettono a correre per sfuggire alle magie del mago.

Il mago deve cercare di toccare i bambini che corrono, quando un bambino viene toccato immediatamente si ferma e rimane immobile a braccia aperte. Gli altri giocatori, sempre in movimento passano a fianco del bambino immobilizzato, e toccandolo in una parte del corpo, possono liberarlo dall’incantesimo.

Risulta essere un gioco che divertirà molto i bambini. Attraverso il quale emerge la collaborazione, la velocità, e l’aiuto reciproco. Il gioco termina quando il mago sarà riuscito ad immobilizzare, toccandoli, tutti i concorrenti. E poi… si ricomincia da capo.. chi farà il mago? Naturalmente l’ultimo bambino che è stato immobilizzato.

Come Giocare a Macao

In questo periodo sono tante le possibilità per trascorrere il tempo in allegria, con amici e parenti. Ma sono anche tanti i modi per giocare. Questa che ti propongo è la guida del gioco Macao, un gioco che ha origine all’inizio dell’Ottocento e in cui devi utilizzare un mazzo di carte italiane da 40, oppure un mazzo di carte francese da 52 (senza jolly) tutte le figure (e se c’è il 10) valgono zero; le altre mantengono il loro valore. Inoltre i giocatori sono un banchiere contro più giocatori (da 4 a 12). Buon divertimento.

Occorrente
1 mazzo di carte italiane da 40 oppure uno francese da 52 (senza jolly)

In questo gioco il banchiere distribuisce una carta a testa ai giocatori, da destra a sinistra, e a sé stesso. Le carte coperte vengono guardate solo dopo avere effettuato la puntata. Chi ha un 9 lo gira subito e vince il triplo di quanto aveva puntato; chi ha 8 lo gira subito e riceve il doppio di quanto aveva puntato; chi ha 7 invece, mostra subito la carta e viene pagato alla pari.

Il giocatore con meno di 7 può “stare” o chiedere una o più carte; se supera, paga subito la puntata al banchiere. Il giocatore può lasciare coperta la prima carta e chiedere un’altra coperta, oppure scoprire la carta che possiede e chiederne una o più scoperte. Quando anche l’ultimo giocatore ha fatto le sue scelte, il banchiere gira la sua carta e decide se stare o chiamare. Se supera paga tutti, tranne chi aveva già superato.

Negli altri casi, vince nei confronti di chi ha ottenuto un punteggio minore del suo; pareggia (non paga, né incassa) con chi ha ottenuto il suo stesso punteggio; perde verso chi ha ottenuto un punteggio maggiore o lo stesso, ma con una carta sola. Una prima variante consente ai giocatori di guardare la loro carta prima di puntare. In un’altra i giocatori attivi (oltre al banchiere) sono solo due, uno per lato, e gli altri si limitano a puntare. Infine il banchiere deve mostrare la propria carta subito, o dopo che gli altri hanno giocato. Nel primo caso, quando ottiene un 7, un 8 o un 9, non è possibile chiedere altre carte, ma bisogna subito girare la propria.