Come Scegliere un Ombretto

Sono infinite le varianti di colore che si possono scegliere quando si acquista un ombretto. Essendo un cosmetico indispensabile per mettere in risalto l’iride e incorniciare nel modo giusto lo sguardo, l’ombretto va scelto prestando molta attenzione ad una variabile che è il colore. La Teoria dei Colori, ci suggerisce che a seconda del colore degli occhi e dei capelli, oltre che dell’incarnato si può prediligere una nuance piuttosto che un’altra. Eppure, secondo molte make-up artist, la regola da rispettare è non seguirne nessuna!

Questo vuol dire che per scovare le tonalità e il tipo di make-up occhi, che più valorizza il nostro sguardo, la cosa migliore da fare resta quella di sperimentare più strade, giocando con i colori. Perchè il trucco tutto sommato serve proprio a questo: a divertirsi!

Quindi mettetevi allo specchio e dopo ripetute prove, abbinando ombretti diversi e gli stessi a diverse varianti di rossetto, cercate di capire qual è il trucco che vi dona di più. Ogni volta che terminate un trucco occhi, armatevi di macchina fotografica e immortalate il tutto in modo tale che alla fine del “gioco” potrete fare dei raffronti e scegliere con molta più semplicità gli ombretti che esaltano di più le vostre caratteristiche fisiche.

Ricordate però che esistono delle regole fondamentali da rispettare. Prima di tutto il trucco giorno è diverso da quello serale: di giorno, prediligete nuances naturali e sobrie mentre di sera osate con ombretti shimmer, glitter e colori vivaci, soprattutto adesso che è estate.

Altro elemento da tenere in considerazione è: quando la pelle è soda e priva di rughe, potete utilizzare gli ombretti in polvere o i pigmenti liberi, soprattutto se satinati ma quando la pelle è “matura” e rugosa, bisogna prediligere ombretti cremosi, evitando quelli in polvere soprattutto se dal finish sheer perchè metterebbero ancora di più in risalto i segni del tempo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *