Come Preparare Carta per Acquerello

L’acquerello è una tecnica pittorica leggera, dai toni delicati e luminosi ma di grande effetto. Per ottenere un buon dipinto bisogna avere gli strumenti giusti e, prima di tutto, preparare in maniera appropriata il foglio sul quale si dipingerà. Davvero molto semplice!

Occorrente
Un foglio di carta per acquerello
Una tavoletta da disegno
Una spugna morbida
Una ciotolina di acqua fredda
Nastro adesivo di carta

Comincia con lo scegliere il foglio sul quale dipingerai. In commercio esistono tre tipi di carta d’acquerello: liscia, ruvida e semiruvida. Se questo è il tuo primo approccio con questa tecnica, scegli la semiruvida. Per quanto riguarda lo spessore, sarebbe meglio cominciare su un foglio abbastanza spesso (300 g/mq) per evitare il più possibile lo spiacevole effetto di ondulamento che la carta potrebbe subire una volta asciugata.

Appoggia il foglio di carta per acquerello su una tavoletta da disegno; questa deve essere un po’ più grande del foglio che stai utilizzando. Inzuppa la spugnetta nella ciotolina d’acqua e bagna abbondantemente il foglio da entrambi i lati. Non aver paura di esagerare. Il foglio non deve essere umido, ma bagnato. Fissa il foglio sulla tavoletta utilizzando del nastro adesivo di carta, bloccando tutti i lati e facendo in modo che l’adesivo sormonti la carta di 2 cm circa.

Risulta essere fondamentale che il foglio sia ben teso, quindi tira bene ma con delicatezza gli angoli del foglio mentre sistemi l’adesivo! Un accorgimento molto utile consiste nel sistemare dei pesi (ad esempio dei libri) sui lati del foglio nel tempo di asciugatura, in modo da evitare l’ondulamento e il passaggio dell’aria tra la tavoletta da disegno e la carta. Quando il foglio è perfettamente asciugato, non togliere il nastro adesivo: sei pronto per cominciare a dipingere!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *