Come Giocare a Mahjong

Il mahjong è un vecchio gioco cinese che ha più di 2500 anni, è molto simile al gioco delle coppie. Nel passato il gioco serviva come per una sorta di meditazione, oggi è considerato un gioco d’azzardo, infatti solitamente è giocato come solitario ma si può giocare fino a quattro persone.

Il gioco è formato da 144 tessere, un tempo erano in legno, le tessere rappresentano simboli e numeri. Il gioco viene disposto come a formare una piramide, che piano piano deve essere smontata. Si possono togliere solo le tessere sui lati esterni orizzontali e solo quelle in cima, le tessere si eliminano a due alla volta e solo se possiedono lo stesso simbolo, ad eccezione di quelle dei fiori e dei venti che si eliminano per categoria: ad esempio la rosa con il giglio.

Per giocare a questo gioco bisogna avere un computer che solitamente lo ha già installato oppure cercando su internet siti che lo propongono gratis. In alternativa si può giocare a casa con gli amici comprando apposite tessere o carte. Si mischiano le carte e si dispongono a formare un muro piramidale più alto nel centro, ognuno a turno toglie le tessere (ogni tessera equivale a dei punti). Si vince in due modi: se il mahjong rimane senza mosse, vince chi ha più punti, altrimenti vince chi fa mahjong, cioè la persona che toglie le ultime due tessere rimaste.

Risulta essere un gioco molto bello che richiede astuzia e concentrazione e potrebbe essere un’alternativa alle solite carte da gioco natalizie. Inoltre si possono creare anche più blocchi di muro per renderlo più interessante, infatti la piramide non deve mai avere una forma precisa. E’ un gioco che potrete variare a vostro piacimento, ovvero inventando dei bonus se vengono rimosse specifiche tessere.
Dopo poco tempo che ci giocate capirete perchè nell’antichità era usato per meditare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *