Come si Impasta la Malta di Gesso

Il gesso può risultare assai utile soprattutto per rifiniture e piccoli ritocchi. In questa guida vedremo proprio come imparare a impastare la malta di gesso. Risulta essere un lavoro molto importante quindi chiedo a tutti coloro che sono interessati di seguirmi attentamente.

Il gesso va mescolato soltanto con acqua in uguale proporzione, anche se a volte può essere utile aggiungervi una piccola quantità di sabbia molto sottile o di calce aerea (grassello), che consenta di ritardarne la presa. Ciò attenua anche il fenomeno del ritiro che segue all’asciugamento, cosa che può provocare piccole ma fastidiose fessurazioni.

Dopo aver versato l’acqua necessaria in un piccolo contenitore vi si aggiunge il gesso a fontanella, mescolando con una cazzuola o con una mano, cercando di evitare la formazione di grumi, dato che il gesso ha questa tendenza. Il gesso va utilizzato subito, visto che appena diventa granuloso – cosa che avviene in pochissimi minuti – inizia a sbriciolarsi e non è più utilizzabile.

Del reso il gesso non va mai impiegato per lavori in locali soggetti a produzione di vapore, come la cucina; è infatti un materiale igroscopico e perciò destinato a gonfiarsi, causando danni alle pareti. Pertanto è sconsigliato farne uso nella costruzione di un forno, di una stufa, o di un camino.Per poter ottenere diversi livelli di rifinitura, e raggiungere gli angoli più angusti, è indispensabile dotarsi di cazzuole di forme e dimensioni diverse.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *