Come Preparare Cernia al Forno

La cernia è un pesce molto buono che si presta ad essere cucinato in molti modi: questa ricetta prevede la sua cottura al forno. Oltre ad essere buono è anche ricco di omega 3, di proteine e di fosforo che aiuta a far assimilare all’organismo tutti gli elementi nutrienti che vengono ingeriti con l’alimentazione.

Occorrente
Ingredienti per 2 persone
1 cernia di circa 8 hg.
2 spicchi d’aglio
1 cucchiaino di pepe rosa e verde in grani
1 cucchiaino di bacche di ginepro
1 rametto di rosmarino
2 foglie di alloro
1 cucchiaino di timo essiccato
2 cucchiai di olio di oliva extravergine
1 bicchiere di vino bianco secco
Succo di mezzo limone
1 cucchiaino di sale fino

Pulisci la cernia eliminando le squame partendo dalla coda usando un coltello o lo squamatore.Poi devi togliere le interiora incidendo lo stomaco con un coltellino affilato e partendo sempre dalla coda verso la testa.Taglia poi la coda e le pinne con un paio di forbici affilate.Lavala bene sotto l’acqua corrente e scolala bene.

Prendi una pirofila in vetro (ideale se fosse di forma ovale o rettangolare) e mettici 1 spicchio di aglio tagliato in due parti, il pepe rosa e quello verde, le bacche di ginepro, mezzo rametto di rosmarino spezzettato, 1 foglia di alloro tagliata in due parti, il timo essiccato e il sale.Ora adagia la cernia sopra tutti gli aromi e inseriscile nella pancia uno spicchio d’aglio senza la camicia, una foglia di alloro e mezzo rametto di rosmarino.Versa sopra la cernia i 2 cucchiai di olio extravergine di oliva e il bicchiere di vino bianco secco e lasciala riposare per un paio d’ore.

Trascorso questo tempo, accendi il forno a 200 gradi e fallo scaldare.Versa sopra la cernia il succo del mezzo limone ed inforna.Dopo un quarto d’ora di cottura, estrai la pentola dal forno ed aiutandoti con una forchetta ed una paletta, gira la cernia e rimettila in forno per un altro quarto d’ora.Dopo mezz’ora di cottura totale, vedrai che l’occhio è diventato bianco: vuol dire che il pesce è cotto.Estrai la pentola dal forno.

Come Preparare Carta per Acquerello

L’acquerello è una tecnica pittorica leggera, dai toni delicati e luminosi ma di grande effetto. Per ottenere un buon dipinto bisogna avere gli strumenti giusti e, prima di tutto, preparare in maniera appropriata il foglio sul quale si dipingerà. Davvero molto semplice!

Occorrente
Un foglio di carta per acquerello
Una tavoletta da disegno
Una spugna morbida
Una ciotolina di acqua fredda
Nastro adesivo di carta

Comincia con lo scegliere il foglio sul quale dipingerai. In commercio esistono tre tipi di carta d’acquerello: liscia, ruvida e semiruvida. Se questo è il tuo primo approccio con questa tecnica, scegli la semiruvida. Per quanto riguarda lo spessore, sarebbe meglio cominciare su un foglio abbastanza spesso (300 g/mq) per evitare il più possibile lo spiacevole effetto di ondulamento che la carta potrebbe subire una volta asciugata.

Appoggia il foglio di carta per acquerello su una tavoletta da disegno; questa deve essere un po’ più grande del foglio che stai utilizzando. Inzuppa la spugnetta nella ciotolina d’acqua e bagna abbondantemente il foglio da entrambi i lati. Non aver paura di esagerare. Il foglio non deve essere umido, ma bagnato. Fissa il foglio sulla tavoletta utilizzando del nastro adesivo di carta, bloccando tutti i lati e facendo in modo che l’adesivo sormonti la carta di 2 cm circa.

Risulta essere fondamentale che il foglio sia ben teso, quindi tira bene ma con delicatezza gli angoli del foglio mentre sistemi l’adesivo! Un accorgimento molto utile consiste nel sistemare dei pesi (ad esempio dei libri) sui lati del foglio nel tempo di asciugatura, in modo da evitare l’ondulamento e il passaggio dell’aria tra la tavoletta da disegno e la carta. Quando il foglio è perfettamente asciugato, non togliere il nastro adesivo: sei pronto per cominciare a dipingere!

Come Preparare Pollo con Gamberetti

Si tratta di un secondo piatto di facile realizzazione ed indicato anche per coloro che non hanno troppo tempo da dedicare in cucina. L’accostamento tra carne e pesce, rende particolare il sapore di questa pietanza che risulta comunque delicata e saporita al punto giusto.

Occorrente
1 carota
1 spicchio di aglio
Mezza cipolla
200 gr.di gamberetti
250 gr. di formaggio dolce, tipo mascarpone o simile
Mollica di pane
Olio di oliva
2 petti di pollo
Pepe
1 costa di sedano
Sale
1 bicchiere di vino bianco
Zafferano

Iniziare tagliando i petti di pollo e mettendoli poi a cuocere in una padella con olio, aglio schiacciato ed il trito di cipolla, sedano e carota. Successivamente sgusciare i gamberetti. Poi procedere lasciando dorare i petti di pollo ed aggiungendo i gamberetti, secondo le quantità indicate negli ingredienti.

Salare e pepare e togliere dal fuoco. Macinare ora i gamberetti, ottenendo un composto omogeneo.
Aggiungere mollica di pane e prezzemolo e poi amalgamare ai petti di pollo appena cotti.
Aggiungere poi in una padella altro olio e adagiare la carne per far rosolare.
Durante questa fase, sarà possibile aggiungere anche del vino.

A cottura ultimata, aggiungere il restante composto avanzato e lo zafferano con poca acqua. Infine aggiungere anche il mascarpone o formaggio simile, per vellutare il sapore di questa pietanza.
Si dovrà ottenere una crema omogenea e ben consistente. Unire ancora sale e prezzemolo tritato e poi servire.